wpeE6.jpg (9728 byte)

 

Il trattamento aromaterapeutico aiuta a curarsi e mantenersi in buona salute attraverso l'uso corretto e l'applicazione di olii essenziali ricavati dalle piante.

L'uso di trattare il corpo con erbe ed in modo specifico con olii aromatici risale almeno al 2000 a.C.

Probabilmente i Cinesi e gli Indiani lo conoscevano da epoca antichissima, nella Bibbia si trovano citazioni circa l'uso di piante medicinali e di essenze a scopo terapeutico, ed anche gli Egizi ne facevano largo uso.

Col passare del tempo le capacità curative delle piante furono progressivamente dimenticate, lasciando molto più spazio al loro impiego in campo cosmetico o alimentare

Fu Gottefosse, un chimico, la prima persona che scrisse un trattato moderno sull'aromoterapia. Durante un esperimento chimico, lo studioso si scottò seriamente una mano. In laboratorio aveva occasionalmente a disposizione dell'olio essenziale di lavanda e vi immerse subito la mano ustionata. L'ustione guari in tempo brevissimo, poche ore, senza nessuna cicatrice.

Da allora Gottefosse fece molti esperimenti per attestare le qualità delle essenze, scoprendo che gli olii essenziali e le loro proprietà penetrano molto facilmente attraverso la pelle raggiungendo per mezzo dei liquidi extracellulari il sangue e la linfa, che a loro volta li portano in circolo fino ai vari organi. Da allora gli studi ed i risultati ottenuti in questo campo sono stati numerosi.

Quanti di noi avranno beneficiato degli effetti calmanti e rilassanti di tisane di camomilla o valeriana, o degli effetti analgesici dei decotti di salvia.

Estrarre l'olio essenziale di una particolare pianta significa ottenere un concentrato delle sue proprietà benefiche. Attraverso l'aromoterapia vengono introdotte nel corpo con diverse tecniche queste proprietà, ottenendo dei risultati tangibili e relativamente veloci. I modi più semplici e più efficaci per utilizzare gli olii essenziali per combattere qualsiasi tipo di disturbo sono:

1) l'ingerimento (uso interno);
2) l'inalazione;
3) i bagni;
4) gli impacchi;

5) i massaggi.

L'ingerimento quotidiano di olii essenziali garantisce il giusto equilibrio e il funzionamento dell'intestino, combattendo inoltre le infezioni interne.

L'unico problema è che gli olii essendo molto concentrati hanno un sapore sgradevole ed è quindi consigliato prenderli da i a 3 gocce in una zolletta di zucchero, o in acqua e miele, o in una tisana almeno 2 volte al giorno. I disturbi che possono essere curati per via interna sono: tosse, raffreddore, mal di testa, cistite, indigestione, calcoli, depressione, ecc.

Le inalazioni sono indicate per coloro che non possono prendere medicine. Il modo consiste nel mettere una decina di gocce su di un fazzoletto tenendolo vicino al naso, oppure lo stesso numero di gocce in acqua bollente e respirarne il vapore.

Le inalazioni sono principalmente usate per tensioni, disturbi respiratori, mal di gola, ecc.

Per i bagni alcune gocce dovranno essere aggiunte all'acqua molto calda (10 gocce per mezza vasca). Il bagno dovrebbe durare almeno un quarto d'ora Sono particolarmente utili per insonnia, disturbi mestruali, tensione nervosa, ritenzione di liquidi e disturbi circolatori. Gli impacchi sono utili per malattie della pelle e contusioni, basta applicare un panno di cotone imbevuto d'acqua e di 2 o 3 gocce di olio sulla zona in questione.

Il massaggio è il trattamento più utile nell'ambito dell'aromoterapia, occorre semplicemente massaggiare la parte interessata con alcune gocce d'olio. E' necessario che gli olii siano puri, senza aggiunta di alcool o mischiati con altre sostanze.

Come sapere se un olio è puro? Sicuramente dal prezzo!

Ecco per praticità alcune malattie ed i relativi olii che possono portare beneficio:

Anemia b6-191.gif (274 byte) limone, timo, cipresso.
Emorroidi b6-191.gif (274 byte) ginepro, calendola.
Geloni b6-191.gif (274 byte) linone.
Pressione alta b6-191.gif (274 byte) lavanda, melissa, origano.
Pressione bassa b6-191.gif (274 byte) salvia, timo.
Vene varicose b6-191.gif (274 byte) cipresso, calendola
Coliche b6-191.gif (274 byte) bergamotto, menta, finocchio.
Costipazione b6-191.gif (274 byte) finocchio, canfora, pepe nero.
Diarrea b6-191.gif (274 byte) eucalipto, camomilla, ginepro.
Diabete

b6-191.gif (274 byte) geranio, ginepro, rosmarino.

Fegato b6-191.gif (274 byte) limone, salvia, rosa, calendola.
Inappetenza b6-191.gif (274 byte) bergamotto, mirra, issopo, ginepro.
Nausea b6-191.gif (274 byte) lavanda, melissa, menta, legno di sandalo.

Stomaco

b6-191.gif (274 byte) bergamotto, menta, rosmarino.
Vomito b6-191.gif (274 byte) limone, finocchio, rosa.
Calcoli b6-191.gif (274 byte) limone, ginepro, geranio.
Diuretico b6-191.gif (274 byte) salvia, legno di sandalo, canfora.
Forfora b6-191.gif (274 byte) rosmarino, legno di cedro.
Disturbi mestruali b6-191.gif (274 byte) salvia, rosa, ginepro, finocchio.
Distorsioni b6-191.gif (274 byte) eucalipto, lavanda, canfora, calendola.

Ansia

b6-191.gif (274 byte) basilico, camomilla, melissa, rosa, nèroli.
Insonnia

b6-191.gif (274 byte) basilico, camomilla, lavanda, origano, legno di sandalo.

Malattie della pelle b6-191.gif (274 byte) erba moscatella, camomilla, menta.
Influenza, tosse b6-191.gif (274 byte) eucalipto, finocchio.
Emicrania b6-191.gif (274 byte) basilico, rosa, origano, cipresso.
Mal di denti b6-191.gif (274 byte) salvia, ginepro.
Otite b6-191.gif (274 byte) basilico, issopo, rosa.
Raffreddore b6-191.gif (274 byte) limone, eucalipto, benzoino, pepe nero.

Home ElbaSun

www.elbasun.com - il sito del SOLE
Copyright© ElbaSun