Non so se avete già sentito parlare dei rimedi chiamati fiori di Bach, in effetti e solo da pochi anni che se ne sente parlare nel mondo della medicina naturale.

Edward Bach nacque in Inghilterra nel 1886 e si laureò in medicina nel 1912.

Lavorò per un po' di tempo come immunologo e diventò successivamente medico omeopata, facendo in questo campo numerose scoperte tuttora utilizzate.

Fin da bambino ebbe sempre un rifiuto per le medicine chimiche considerandole cruente e, basandosi sull'assioma "Cura l'uomo, il malato non la malattia" dedicò gran parte della sua vita nel cercare nel perfetto disegno della creazione la possibilità che ogni uomo potesse curarsi da solo.

Giunse alla conclusione che qualsiasi tipo di malattia avesse le sue radici nello squilibrio psicologico interiore della persona e dopo numerose ricerche identificò in alcuni fiori delle potenzialità curative e positive che da tempo cercava.

Da sottolineare il fatto che in quel periodo aveva circa trent'anni; gli fu diagnosticata una malattia incurabile: 3 mesi di vita.

Mori circa vent'anni dopo, quando ritenne esaurito il suo lavoro.

Incontrò numerosi ostacoli da parte della medicina tradizionale, soprattutto perchè otteneva brillanti risultati usando oltretutto un metodo molto semplice; per questo motivo decise di farsi radiare dall'albo, definendosi semplicemente un erborista.

Il metodo Bach si basa sul riconoscimento di diverse tipologie umane, con caratteristiche che, se sono in armonia ed equilibrio consentono alla persona di vivere serenamente.

Emozioni negative come la paura, l'ansia, la solitudine, la rabbia, la sfiducia, il pessimismo, la delusione e chi più ne ha più ne metta, visto che ognuna produce l'altra, ci allontanano dal nostro equilibrio psicofisico.

Ed ecco che il disagio interviene per avvisarci che c'è qualcosa che non va, e se non lo capiamo interviene la malattia, "in sè benefica" dice Bach, perchè ci avverte in modo perentorio che dobbiamo ritrovare il nostro equilibrio.

Bach scopri proprio che alcuni fiori possiedono degli elementi in grado di ristabilire questo equilibrio.

E' un metodo terapeutico che agisce principalmente sulla sfera psicoemotiva della persona, ma con esso sono stati ottenuti grandiosi risultati anche per malattie che apparentemente di "psicologico" non avevano nulla.

I fiori o meglio i rimedi di Bach sono 38 e sono ormai reperibili in tutte le farmacie omeopatiche.Bach3.jpg (3632 byte)

Ad una soluzione di acqua ed alcool vengono aggiunte 4 gocce per ogni fiore, massimo 5 tipi diversi insieme, relativi alle caratteristiche che troviamo più vicine alla nostra personalità. Il tutto viene poi mischiato prendendone poi 4 gocce per 4 volte al giorno.

Il processo è molto simile a quello dell'omeopatia, nel senso che non è la quantità che conta, ma le proprietà del rimedio che somministrato nel tempo in quantità infinitesimali agiscono in modo più efficace e profondo sull'organismo.

Vi presento sommariamente le 38 tipologie tra le quali ciascuno di noi troverà quelle in cui potrà sommariamente identificarsi ed i relativi rimedi:

Agrimony Tormento interiore, paura della solitudine, orrore per i litigi, le dispute e le competizioni.
Aspen Paure vaghe, non si sa bene di cosa; angoscia, panico.
Beech Eccessivo senso critico, intolleranza. Centaury Sottomissione.
Centaury Sottomissione
Cerato Sfiducia nel proprio giudizio, insicurezza.
Cherry plum Paura di perdere il controllo.
Chestnut bud Ripetizione degli stessi errori, superficialità.
Chicory Possessività, invadenza, tendenza a manipolare gli altri, carenze affettive.
Clematis Distrazione, fuga nella fantasia, mancanza di interesse per il presente.
Crab Apple Senso di panico, vergogna.
Elm Sfinimento, sensazione di non essere all'altezza del proprio compito.

Gentian

Depressione per cause note, scoraggiamento.
Gorse Disperazione.
Heather Egocentrismo, terrore della solitudine.
Holly Gelosia, invidia, sospetto, disamore di sè.
Honey suckle Vivere nel passato, difficoltà ad accettare i cambiamenti.
Horn beam Stanchezza mentale che si ripercuote sul fisico.
Impatiens Impazienza, tensione.
Larch Senso di inferiorità, sfiducia in se stessi.
Mimulus Paure la cui origine è conosciuta, timidezza.
Mostard Tristezza profonda e inspiegabile, depressione per cause sconosciute.
Oak Eccessivo accanimento nel lavoro o nell'adempimento del proprio dovere
Olive Esaurimento fisico e mentale intenso.
Pine Autocritica, senso di colpa.
Red chestnut Paura e preoccupazione eccessiva per i propri cari.
Rock rose Terrore, panico.
Rock water Rigidità.
Scleranthus Incertezza tra due cose, instabilità.
Star of bethlehem Stato di choc, afflizione, blocchi psicologici dovuti a choc.
Sweet chestnut Angoscia, desolazione.
Vervain Entusiasmo eccessivo, fanatismo.
Vine Volontà di dominio, ambizione esagerata.
Walnut Ipersensibilità alle influenze esterne o ai cambiamenti.
Water violet Solitudine volutamente cercata, orgoglio, senso di superiorità.
White chestnut Dialogo interiore logorante.
Wild oat Incertezza sulla strada da seguire nella vita, insoddisfazione.
Wild rose Rassegnazione, apatia.
Willow Autocompassione, amarezza.

   

Per ragioni di spazio ho dovuto sintetizzare al minimo le tipologie di ciascun rimedio, ma in realtà ognuno di questi aspetti scende molto in profondità e analizza nei minimi particolari ed in modo completo gli atteggiamenti e le debolezze dell'essere umano. Rafforzando questi aspetti della nostra persona potremo verificare non solo un beneficio ed un alleggerimento a livello psicologico, ma anche trattare e curare alla radice delle malattie prettamente fisiche.

I rimedi di Bach sono molto efficaci anche sui bambini.

Il consiglio è di cercare una persona esperta in questo campo (meglio se vi conosce personalmente) e con il suo aiuto trovare il rimedio o i rimedi adatti.

Home ElbaSun

www.elbasun.com - il sito del SOLE
Copyright© ElbaSun