Sbarcando a Portoferraio ci dirigiamo verso la città vecchia, costruita per volere di Cosimo I de' Medici nel 1548. LinguellaIncontriamo subito l'imponente sistema difensivo delle mura, il cui progetto e la cui esecuzione spetta all'ingegnere idraulico e architetto militare Giovanni Camerini (morto nel 1570 a Portoferraio). All'architetto Bellucci (1506-1554), spetterebbe invece la progettazione dei forti Falcone e Stella. Iniziamo a percorrere la CALATA, iniziata a costruire alla fine del'600 e terminata circa un secolo dopo. E' questa la passeggiata preferita dagli abitanti e dai turisti per la vista che offre del porto con le pittoresche "paranze" dei pescatori e della torre della Linguella e anche per i numerosi negozi che la costeggiano, tra cui segnaliamo una delle librerie più fornite dell'isola

Porta a MareProseguiamo la passeggiata, le mura originariamente scendevano direttamente sul mare e l'unica via d'accesso era la Porta a Mare, ampliata nel 1637. Più oltre i quartieri delle Galeazze, restaurati alla metà del'700, dove alloggiavano i militari, oltrepassiamo la Capitaneria e arriviamo alla LINGUELLA che ospita il museo archeologico. Quest'area è stata pesantemente danneggiata dai bombardamenti dell'ultima guerra e le mura e la torre parzialmente ricostruiti, la torre cinquecentesca aveva una costruzione di legno con tetto alla sommità e l'entrata di fianco situata al primo piano. Porta a MareDagli adiacenti magazzini del sale fu ricavato nel '700 un penitenziario che rimase in funzione fino agli inizi del secolo, che ospita ora il museo, dove sono esposti anfore e altri reperti, provengono da navi naufragate nei pressi delle coste elbane. Le rovine della villa romana di cui si può ancora ammirare parte delle mura e alcuni mosaici, risale al I sec. a.C ma fu restaurata più volte nel II e III sec. d.C. In questo periodo l'arcipelago divenne sede di residenze estive, a Pianosa, Giannutri, Capraia sorsero ville romane dotate di terme e giardini. Sulla rada di Portoferraio, oltre a quello della Linguella un complesso importante si trova nell'area delle Grotte a qualche chilometro dal paese.

Nel giardino da cui si ammira lo splendido panorama del golfo, troviamo la riproduzione di un antico forno etrusco e le antiche campane tolte dal campanile della Pieve.

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com
© 2001 ElbaSun - Tutti i diritti riservati